Stampa
PDF

«Grande è la tua fede». L’incontro con la Cananea

 

Incontri /9

Roberto Seregni

(NPG 2011-09-02)


In quel tempo, Gesù si diresse verso le parti di Tiro e Sidone. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quelle regioni, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola.
Allora i discepoli gli si accostarono implorando: «Esaudiscila, vedi come ci grida dietro». Ma egli rispose: «Non sono stato inviato che alle pecore perdute della casa di Israele». Ma quella venne e si prostrò dinanzi a lui dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli per gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore, disse la donna, ma anche i cagnolini si cibano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, davvero grande è la tua fede! Ti sia fatto come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita (Matteo 15,21-28).

Una manciata di versetti prima di incontrare la Cananea, Matteo ci racconta la passeggiata di Gesù sul lago di Genesaret (Mt 14, 22-33). Il Rabbì si era fermato in preghiera e in solitudine sul monte e quando decide di raggiungere i dodici sfiorando le onde agitate del lago, i discepoli non capiscono che è Lui e lo scambiano per un fantasma. Gesù cerca di farsi riconoscere e Pietro, il focoso ex-pescatore che vuole sempre la prova del nove, chiede di camminare anche lui sulle acque.
Qualcosa, però, va storto...
Pietro affonda e Gesù è costretto ad effettuare un salvataggio di emergenza. Nonostante lo spavento e la figuraccia, Gesù non risparmia una sferzata potente al povero Pietro: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?» (Mt 14, 31). E ora, pochi versetti più avanti, in questo affascinante incontro con la Cananea, il Rabbì di Nazareth si rivolge ad una donna straniera elogiandola per la sua «grande fede»! (Mt 15, 28).
Veramente imprevedibile il nostro Rabbì!
Pietro, il capo dei dodici, viene rimproverato da Gesù per la sua poca fede. Non penso sia un problema di quantità, ma di qualità. Pietro non si è lasciato andare, ha avuto paura, ha dubitato, e i suoi passi si sono fatti pesanti, goffi, incerti.
La donna cananea, invece, viene elogiata per la sua grande fede, per quella insistenza fiduciosa che ha aperto la strada verso il cuore di Gesù.
Povero Pietro, davvero! Nonostante il suo tuffo coraggioso e solitario nelle acque agitate del lago di Galilea, viene superato nella classifica della fede da una donna (!) straniera (!) e pagana (!)...
Peggio di così non poteva proprio andare!
Nella trama di questo incontro tra la Cananea e Gesù, mi piace sottolineare il cammino di fede che la donna vive e che abilmente Matteo srotola in queste poche righe.
La Cananea va dritta da Gesù sbattendogli in faccia il suo problema: ha una figlia indemoniata.
Non so cosa si aspettasse quella donna, ma è facile intuire la sua delusione: Gesù nemmeno le rivolge la parola.
Maleducato?
Distratto?
Sordo?
Maschilista?
Razzista?
Niente di tutto questo, ovviamente.
Gesù vuol far crescere la sua fede.
E la nostra.
La Cananea vede Gesù e urla il suo dolore, chiede il miracolo di Dio. Questo è quello che cerca. Forse anche a noi è capitato di trovarci in questa situazione. Quando va tutto bene, quando tutto fila liscio, Dio è un bel soprammobile da spolverare la domenica. Ma quando c’è un bisogno o un’urgenza, quando la vita ci mette davanti ad un gradino più faticoso, spuntano i ceri votivi e le devozioni si moltiplicano alla velocità della luce. Non che tutto questo sia sbagliato, intendiamoci. Il racconto della Cananea, però, ci spinge a purificare la nostra fede.
Questa donna ha incrociato Gesù scambiandolo per il «guru» di turno da cui spremere una guarigione attesa, ma il Rabbì la accompagna a fare un altro passo.
È il passo dell’abbandono.
È il passo di chi si consegna senza riserve nella mani sicure di chi sa guardare oltre i confini delle nazioni e dei popoli.
La grandezza della fede elogiata da Gesù non è misurata su criteri di quantità. A differenza di Pietro, la Cananea sa mettersi in discussione e non ha paura di camminare sul mare agitato delle distanze etniche e religiose. La donna ha intuito che il Dio svelato da Gesù non guarda la carta di identità o il certificato di residenza. L’evangelista Matteo è molto attento a questa tensione che preoccupava la sua comunità: da una parte le aspettative di Israele e dall’altra l’apertura ai popoli pagani.
La riposta di Gesù è chiara: il Vangelo è per tutti coloro che lo vogliono accogliere. Matteo, in tutto il suo racconto, non perde occasione per sottolinearlo: i magi arrivano da lontano (2,1 ss), i figli di Abramo possono sorgere dalle pietre (3,9), l’episodio del centurione pagano (8,5-13), gli abitanti di Ninive e la regina del sud più disponibili di «questa generazione» (12,38-42).
Quello che fa la differenza tra la piccolezza di Pietro e la grandezza della donna è la disponibilità e la fiducia, è la radicale consegna di sé nelle mani del Signore.
Non importa se cammini sulle acque agitate del lago di Galilea, sui carboni ardenti della malattia, sui sentieri impervi della solitudine, nel deserto del discernimento o sui vicoli angusti del dubbio.
Ciò che conta è la certezza granitica della Sua presenza: «Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,20).

Insegnaci il tuo coraggio, sorella Cananea.
Insegnaci la tua capacità di metterti
in gioco,
di fare quel passo così faticoso
e fondamentale che si chiama fiducia
e che noi, discepoli del Rabbì,
chiamiamo fede.
Il tuo esempio ci liberi dalle paure
e da tutte le zavorre che bloccano
i nostri cammini
e ci fanno affogare come Pietro
nelle nostre piccolezze.
La tua audacia, sorella Cananea,
ci sia di esempio e di testimonianza.
E anche a noi, un giorno, il Signore dirà:
«Grande è la tua fede!».

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

sinodogiovani

Temi 
«generatori»
Pastorale e spiritualità giovanile

inprimopiano

Newsletter
Estate 2017

NLestate2017

invetrina2

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini
Un'esperienza di pellegrinaggio 
per i giovani

via-francigena

Per accompagnare
i cammini
Lo zaino del pellegrino giovane

vie

Percorsi geografici
culturali e religiosi
Lettere da ogni parte del mondo

percorsiruozi

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

PGNEWS

stampa

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

rubriche

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

webtvpic

Il numero di NPG 
in corso
Estate 2017

copestate17

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2017 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2017 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
per navigare con una bussola

mappesito

PROGRAMMAZIONE
NPG 2017

programmazione

La DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina

Le INTERVISTE: 
PG e...

interviste

cospes vis tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport
Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni missionitv asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi