Stampa
PDF

 

Chi può fare spazio,

faccia spazio

Fratel Ludwig - Bose

2 gennaio 2018

In quel tempo, Gesù disse ad alcuni farisei: “Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di unione illegittima, e ne sposa un'altra, commette adulterio».
10Gli dissero i suoi discepoli: «Se questa è la situazione dell'uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi». 11Egli rispose loro: «Non tutti capiscono questa parola, ma solo coloro ai quali è stato concesso. 12Infatti vi sono eunuchi che sono nati così dal grembo della madre, e ve ne sono altri che sono stati resi tali dagli uomini, e ve ne sono altri ancora che si sono resi tali per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca".
Mt 19,9-12

Facciamo oggi memoria di Basilio di Cesarea (330-379), padre della chiesa, monaco e vescovo, cantato nelle litanie come “grande interprete del Vangelo nella vita comune”. In un tempo in cui, a parte l’esempio di Pacomio († 348) in Egitto, la vita monastica era intesa come somma di asceti solitari, Basilio diede un intelligente impulso alla vita cenobitica, alla vita monastica in comune.
I monaci e le monache sono celibi, persone che non si sposano e decidono di intraprendere l’avventura della vita comune insieme ad altri celibi. C’è una parola di Gesù su cui possono fondarsi? Proprio quella del nostro brano, che registra l’unico detto esplicito di Gesù sul celibato (a cui si può affiancare quello sul lasciare casa, famiglia e campi: cf. Mt 19,29 e par.).
Al termine di una disputa con alcuni farisei sul divorzio, Gesù afferma: “Chi ripudia la propria moglie, se non in caso di impudicizia – cioè di tradimento – e ne sposa un’altra, commette adulterio” (in Mc 10,12 parla del ripudio da parte della donna, inaudito all’epoca!). I discepoli reagiscono in modo sconveniente, mostrando di aver compreso ben poco: “Se questa è la situazione dell’uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi”. Parole che si commentano da sole…
Gesù non scende sul loro piano, ma rilancia. Afferma che non tutti “capiscono”, ossia, letteralmente, possono “fare spazio” al non sposarsi, ma solo coloro ai quali questa possibilità è data. Poi prosegue con un linguaggio duro, che toglie ogni poesia alle metafore angeliche sul celibato: definisce i celibi eunuchi, cioè evirati, castrati. Riprende così il termine offensivo rivolto dagli avversari a lui e ai suoi discepoli, celibi itineranti (quando non addirittura coniugati allontanatisi dalla famiglia! Se Pietro aveva una suocera, va da sé che fosse sposato…), condizione incomprensibile per la tradizione ebraica.
Gesù dice che vi sono eunuchi fisicamente impotenti dalla nascita; ve ne sono altri evirati dagli uomini (prassi non infrequente a quel tempo); altri, infine, “si sono resi tali per il regno dei cieli”. Scelta gratuita, non motivata da maggiore disponibilità per servizi ecclesiali; scelta che non è un consiglio riservato a dei “perfetti”, ma un dono da accogliere; scelta causata solo dall’amore per il Regno vissuto e annunciato da Gesù. Anzi, per il Regno che Gesù è, lui che “ha portato ogni novità portando se stesso” (Ireneo di Lione).
“Chi può capire, capisca”. Ovvero: “Chi può fare spazio, faccia spazio” a tale condizione. E chi non può, per vari motivi, si astenga dal percorrere questa via… Chi invece discerne che in tal modo può accogliere e far fiorire la propria verità personale, che a lui/lei “è dato” – anzitutto dalla vita – di farlo (e che sarebbe uno spreco il contrario!), non esiti a tentare questa via. Conscio però che, esattamente come la vita coniugale, il celibato vissuto in comunità può essere segnato da grandezza ma anche da tanta miseria. Occorrono grande amore e libertà per rinnovare ogni giorno con convinzione la scelta della forma di vita che un giorno si è fissata in modo definitivo, con un gesto che pare quasi una sfida a cielo e terra…
Oggi, in un’epoca in cui per svariati motivi socio-culturali la condizione dei single si afferma sempre più, come intendere questa parola? Ancora e sempre nella sua radicalità. Tante sono le forme di celibato: ma il celibato casto per il Regno, cioè “a causa di Gesù e del Vangelo” (Mc 8,35; 10,29), pur con tutte le sue fatiche (quelle del mestiere di vivere!), vale ancora la pena di essere vissuto. Ieri, oggi, sempre.

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Newsletter
Speciale 2018
(Estate-Settembre-Ottobre)
NLspeciale2018

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

Il numero di NPG 
in corso
Estate 2018

cop estate2018

Il numero di NPG 
in corso
Settembre-Ottobre 2018

cop sett-ott2018

Post It

1. Abbiamo spedito agli abbonati, in un unico invio, il numero estivo e quello di settembre-ottobre di NPG. Il primo riporta i materiali di approfondimento per la proposta educativo-pastorale salesiana ("Io sono una missione - #perlavitadeglialtri") e il secondo è sul Sinodo "Nel cuore del Sinodo. Temi generativi, sfide provocatorie, inviti alla conversione")

2. Uno splendido omaggio ai nostri abbonati: il libretto dell'INSTRUMENTUM LABORIS del Sinodo, in allegato alla spedizione dei due NPG di cui sopra

3. On line tutta NPG fino all'annata 2013 (come promesso, fino a 5 anni fa), e pulizia-aggiornamento definitivo dei files delle annate precedenti

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
navigare con una bussola

mappesito 1

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione 1

LECTIO DIVINA 
o percorsi biblici

lectiodivina 1 

DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina 1

LE INTERVISTE: 
PG e...

interviste 1

ENTI CNOS

cospes tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport

SITI AMICI

Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni vis asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi