Stampa
PDF

 

La croce, per dare forma

alla nostra libertà

Sorella Elisa - Bose

6 marzo 2018

In quel tempo Gesù 34convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. 35Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà. 36Infatti quale vantaggio c'è che un uomo guadagni il mondo intero e perda la propria vita? 37Che cosa potrebbe dare un uomo in cambio della propria vita? 38Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell'uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi».
Mc 8,34-38

Gesù parla apertamente, con franchezza (parrhesía), senza paura e senza vergogna. È così che ha appena delineato con chiarezza l’identità del Messia: avrebbe sofferto, sarebbe stato deriso e giudicato in modo negativo da coloro che avevano un’autorità religiosa, e poi ucciso… (cf. Mc 8,31-32). Ora sappiamo chi è il Messia Gesù: a questo Gesù oggi ci è chiesto di metterci dietro, non a un’immagine personale che possiamo essercene fatti.
Con uguale franchezza e libertà, Gesù ci presenta l’identità di chi sceglie di “andare dietro a lui”: rinnegare, rifiutare quindi di difendersi, prendere la croce, iniziare a portare il peso della condanna degli altri, seguire, dare continuità per tutta la vita. Il modello è il Messia appena delineato, discepolo e Messia condividono una stessa via da percorrere.
Non possiamo certo dire che Gesù sia in cerca di seguaci, la presentazione che egli fa delle condizioni per seguirlo non è per nulla invitante. Eppure siamo nell’ambito del desiderio, della volontà, è a questo che rimanda Gesù nelle parole che rivolge ai suoi discepoli ma anche a tutta la folla, quindi a tutti, in ogni luogo e in ogni tempo.
“Se qualcuno vuole …” (v. 34): è questione di libertà e di volere, e di dare una forma a questa libertà. Spesso in nome della libertà, dell’autenticità che non deve assolutamente essere messa in ombra da altre esigenze, il nostro desiderio rimane senza forma. Rischia di rimanere vuoto e di evaporare nelle emozioni del momento, nelle sperimentazioni a tempo, che vengono abbandonate quando diventano troppo esigenti. Qui Gesù invece ci sta dicendo qualcosa di nuovo, ci invita a dare forma a quella libertà che tanto difendiamo. Se vuoi, se desideri davvero, dai forma alla tua libertà caricandola di una scelta, di una decisione. Fa’ che la tua libertà prenda forma nel tuo volere e deciderti per qualcosa, per qualcuno.
“Se qualcuno vuole …”: Gesù ha già trascorso tempo con i suoi discepoli, le folle l’hanno conosciuto, sanno come si è preso cura dei malati, degli emarginati, degli esclusi (cf. Mc 7-8). Sta percorrendo una via di amore. Se è su questa via che vogliamo camminare, via dell’amore gratuito per chi incontriamo lungo la strada, per chi è emarginato, insultato, allontanato, Gesù ci dice “vieni dietro a me”, prendi la decisione, “formando” la tua vita con la scelta fatta. La tua vita prenda la forma del desiderio di amore che ti abita. Così la vita del discepolo assume i tratti e la forma della vita di Gesù. Perché, ricordiamolo, la condizione è il desiderio iniziale di “andare dietro di me” (v. 34), il desiderio di vivere una vita avendo “in noi gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù”, il quale
svuotò se stesso
assumendo una condizione di servo …
diventando simile agli uomini …
umiliò se stesso
facendosi obbediente fino alla morte
e a una morte di croce (Fil 2,7-8).
“Se qualcuno vuole venire dietro a me”. Questa la via di Gesù: l’abbiamo vista nelle opere e ora l’abbiamo anche sentita dalle sue parole. È l’amore fino alla fine che prende la forma della croce. L’amore che ha già in sé la forma della croce che ci viene segnata sulla fronte al momento del battesimo. Non un peso esterno imposto da un dio perverso, ma il nostro desiderio di vita che prende la forma radicale dell’amore fino alla fine, fino alla misura estrema.

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Newsletter
Aprile-Maggio 2018

NL aprile-maggio 2018

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

Il numero di NPG 
in corso
Estate 2018

cop estate2018

Il numero di NPG 
in corso
Settembre-Ottobre 2018

cop sett-ott2018

Post It

1. Stiamo allestendo insieme, per un'unica spedizione il numero estivo e quello di settembre-ottobre di NPG. Il primo riporta i materiali di approfondimento per la proposta educativo-pastorale salesiana ("Io sono una missione - #perlavitadeglialtri") e il secondo è sul Sinodo "Nel cuore del Sinodo. Temi generativi, sfide provocatorie, inviti alla conversione")

2. Uno splendido omaggio ai nostri abbonati: il libretto dell'INSTRUMENTUM LABORIS del Sinodo, in allegato alla spedizione dei due NPG di cui sopra

3. On line tutta NPG fino all'annata 2013 (come promesso, fino a 5 anni fa), e pulizia-aggiornamento definitivo dei files delle annate precedenti

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
navigare con una bussola

mappesito 1

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione 1

LECTIO DIVINA 
o percorsi biblici

lectiodivina 1 

DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina 1

LE INTERVISTE: 
PG e...

interviste 1

ENTI CNOS

cospes tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport

SITI AMICI

Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni vis asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi