Stampa
PDF

 

Soli di fronte a Dio

Fratel Matthias - Bose

11 giugno 2018


In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli 5 «Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 6Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. 7Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. 8Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate».
Mt 6,5-8

Al cuore del discorso della montagna – che occupa i capitoli cinque e sette del vangelo secondo Matteo –, Gesù insegna ai suoi discepoli le parole con le quali possono rivolgersi al “Padre nostro che è nei cieli” (cf. Mt 6,9-13). Ma subito prima di insegnare loro parole – come se fossero formule quasi magiche – insiste sull’autenticità dell’atto stesso della preghiera. Prima di trasmettere formule, indica loro che è l’atteggiamento che scelgono di avere a rendere vera la loro relazione con Dio. Con il brano evangelico odierno siamo dunque interrogati sulla postura che adottiamo quando ci rivolgiamo al Signore e sulla modalità con la quale usiamo le parole che pronunciamo nel dialogo con lui.
“Non siate simili agli ipocriti” e non fate “come i pagani”: le due raccomandazioni che Gesù fa ai suoi si basano sull’osservazione della pratica considerata inopportuna di altri: coloro che cercano di farsi vedere mentre pregano e quelli che pronunciano flussi di parole nell’intento infantile di essere così esauditi. Ma più che additare altri nel loro “falso” pregare, Gesù in realtà si rivolge ai propri discepoli che mette in guardia, usando tipizzazioni i cui tratti sono presenti in ogni credente. Con questi due tipi di atteggiamenti Gesù smaschera prima di tutto nei suoi uditori, in noi stessi, queste tendenze all’ipocrisia e alla loquacità.
In primo luogo (vv. 5-6), a un’etica dell’apparire, in cui il credente fa dipendere la sua vita dallo sguardo che gli altri posano su di lui, Gesù oppone un’etica del segreto, dove la vita non si fonda sull’agire di fronte agli altri ma sulla relazione filiale con il Padre “che vede nel segreto”. Nella logica del Regno, la “ricompensa” è concessa secondo criteri diversi da quelli del mondo (e magari dei nostri desideri segreti), in modo inversamente proporzionale a quanto si scorge a occhio nudo… La preghiera allora è autentica se si rivolge solo a Dio, senza trasformarsi in spettacolo dato agli altri. Da qui l’invito a pregare da soli, nella camera più nascosta, per evitare la ricerca di approvazione umana. E perfino in questo caso il credente deve rimanere attento: non cerchi di apparire davanti a questo testimone spesso così compiacente e ammirato che noi siamo di noi stessi!
L’altra regola data da Gesù sulla preghiera (vv. 7-8) è di non moltiplicare le parole: la fiducia nel Padre che “sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate” (v. 8) invalida una richiesta che mira solamente ad appagare la nostra soddisfazione immediata. Dio sa già, dice Gesù: non ha bisogno di essere informato. Ma perché allora esporgli i nostri bisogni e aspettare da lui un esaudimento? Forse innanzitutto perché è utile a noi stessi: alla luce della presenza di Dio, la preghiera ci fa prendere coscienza di quanto abita in noi e di quello che bramiamo. Comprendiamo allora che la vera preghiera non è tanto un’azione dell’umano su Dio, ma molto di più l’agire di Dio nella persona umana.
Certo, la preghiera si rivolge a Dio, ma serve anche a noi: ci permette di trovare il rapporto giusto da adottare nelle relazioni con lui, ma forse ancora prima con gli altri e con noi stessi.

Newsletter
Dicembre 2018
NLdic18

Verso Panama 
XXXIV GMG
  

logo panama

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Giovani 
nel digitale
Esercizi di discernimento  

iphone mano

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

LIVE

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

Il numero di NPG 
in corso
Dicembre 2018

400 dic 18

Il numero di NPG 
precedente
Novembre 2018

NPG novembre 2018

Post It

1. In spedizione e on line la Newsletter di dicembre, con il dossier sulla SCUOLA e la Via Amerina come cammino proposto e "commentato"

2. Sul sito, il più completo RAPPORTO SUL SINODO esistente on line

3. In homepage materiali relativi alla prossima GMG di Panama

4. Abbiamo inserito nel sito tutta l'annata NPG del 2014. Ecco la ragione per cui tra gli "ultimi articoli inseriti" compaiono anche scritti di quell'anno

Le ANNATE di NPG 
1967-2019 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2019 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1