Pastorale Giovanile

    Home Indice

    Pastorale Giovanile

    Attesi dal suo amore
    Proposta pastorale 2024-25 

    MGS 24 triennio

    Materiali di approfondimento


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    speciale sussidio 2024
    600 cop 2024 2


    Il numero di NPG
    maggio-giugno 2024
    600 cop 2024 2


    Newsletter
    SPECIALE 2024
    SPECIALE SUSSIDIO 2024


    Newsletter
    maggio-giugno 2024
    MAGGIO-GIUGNO 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero SPECIALE di NPG con gli approfondimenti della proposta pastorale, e quello di MAGGIO-GIUGNO sui "buchi neri dell'educazione".  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: specialemaggio-giugno.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email


     Il Figlio

    del Dio vivente

     


    S
    embra ritornato di moda - in questi ultimi tempi -. il presentarci Gesù di Nazaret come un grande personaggio dell'antichità: un uomo di una profondità religiosa inarrivabile, un acutissimo osservatore della natura, una figura di poeta che svetta solitaria nella letteratura di ogni secolo e di ogni orizzonte, un penetrante conoscitore dell'animo umano, un consolatore dolcissimo delle nostre sofferenze... E più di recente: un modello di vita-per-gli-altri, una libertà contagiosa, un agitatore politico che giunge a morire per liberare da tutte le schiavitù i suoi fratelli...

    Si parla di queste interpretazioni come di novità. Ma no. Son cose vecchie. Alla fine dell'Ottocento eran già quasi tutte elaborate. Basta avere la pazienza di rileggersi un poco la bibliografia razionalistica di quel periodo o anche di secoli antecedenti. La riduzione del mistero di Gesù a scala umana c'è già dal primo secolo dopo di Lui; o se la ritrova egli stesso attorno a sé: «È duro questo linguaggio: chi potrà comprenderlo?», dicono gli apostoli; «Si fa padrone anche del Sabato», affermano i farisei; «In nome di Dio, dicci se Tu sei il Cristo, il Figlio di Dio», gli chiede Caifa. «Lo sono». «Ha bestemmiato: lo avete udito; di quali altre testimonianze abbiamo bisogno?»... Ad esser sincero, devo riconoscere che non mi toccano più di tanto le celebrazioni umane di Gesù. Come professore di filosofia, come esteta, come psicologo, come maestro di morale, egli non mi attrae granché.

    E non sono sicuro d'averne bisogno, nonostante le tensioni e le aspirazioni che mi urgono dentro. L'affidarmi totalmente ad un uomo come me, mi dà l'impressione di cadere da un inferno ad un altro: dal mio inferno a quello del fratello. E come uomo politico - stiamo agli ultimi fascini interpretativi -, Gesù è morto lasciando intatta l'oppressione dell'Impero Romano: non ha scalfito immediatamente una struttura sociale, anche se ha dato l'avvio alla rivoluzione più travolgente e più costruttiva della storia.

    Alla fine, mi rimane il problema: quest'uomo è Dio o no?

    Ho bisogno di mistero per vivere; non di un «superman» da ammirare come nei fumetti. Un mistero che sia quello di Dio e che al tempo stesso si collochi nella trama umana e mi si metta accanto come un fratello. «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente»; «Tu solo hai parole di vita eterna». Mi seduce questa prossimità dell'Infinito, questo Verbo che pone la sua tenda tra noi e vive una vita come la mia: con qualche tratto di superiorità e di miracolo anche - quanto basta per mostrare il segreto che reca dentro -, ma una vita come la mia.

    Diversamente, il tempo della Chiesa diverrebbe una noiosa tornata accademica, una vuota celebrazione di un genio passato, come se ne fanno tante, dove dilaga la retorica. 
    Mentre il ricordo cristiano è presenza.

    (Alessandro Maggiolini)


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo
     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


     

    Main Menu