Campagna
    abbonamenti
    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    maggio-giugno 2024
    600 cop 2024 2


    Il numero di NPG
    marzo-aprile 2024
    600 cop 2024 2


    Newsletter
    maggio-giugno 2024
    NL 3 2024


    Newsletter
    marzo-aprile 2024
    NL 2 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di MAGGIO-GIUGNO di NPG sui "buchi neri dell'educazione" e quello di MARZO-APRILE sulla narrazione biblica.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: maggio-giugnomarzo-aprile.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email


    La cura e la Vita

    I piccoli sono la mia casa

    Veronica Micalizio *

     veronica


    L
    a nostra cultura ci insegna a misurare il nostro valore sulla base delle nostre abilità, di come possiamo contribuire alla società ed essere utili. La Bibbia, però, ci insegna che ciascuno di noi ha valore, non per quello che può fare o dare, ma perché è creato ad immagine e somiglianza dell’amore. Nell’immagine di Cristo è stato creato anche il bambino disabile, che diventerà l’adulto disabile.
    Chi sceglie di dedicarsi alla cura e all’istruzione di bambini con disabilità lo fa perché si sente chiamato a ricevere un incarico sacro e nobile. Ho sempre sentito di essere stata scelta per dedicarmi alla cura e all'educazione dei più piccoli; sin da bambina riconoscevo di avere il dono e la sensibilità di sapermi relazionare con i più piccoli e i più fragili. Questo dono, nel corso degli anni e dei miei studi, è cresciuto ed è maturato nella passione per la terapia e l’istruzione del bambino con disabilità. Sento che la mia è stata sì una scelta, ma anche e soprattutto un importante incarico. Mi chiamo Veronica. Nata in California, vissuta in Italia, attualmente a Dubai, dove vivo e lavoro. Questa è la mia vita. Stupendamente imperfetta.
    La vita ci insegna ad affermare la dignità di ogni persona, di vedere che il bambino con disabilità è “un angelo di Dio, Gesù Cristo.” Lavorando con questi bambini e le loro famiglie ho imparato a vedere riflesso il bene di Dio nella diversità delle loro abilità, e dei loro bisogni speciali. Vedo bambini che hanno grandi difficoltà nella comunicazione verbale, negli studi scolastici, nella relazione sociale con l’altro, e nella cura di sé. Ma in questi bambini vedo anche l’abilità di interagire con il mondo in maniera completamente originale. Vedo la determinazione che mostrano nel conquistare obiettivi che altri bimbi raggiungono con naturalezza. Vedo la loro abilità di mostrare amore, gioia, amicizia, e compassione.
    Avrei voluto raccontare di un bimbo o una famiglia che mi ha trasmesso un’emozione speciale; ad un particolare successo con uno dei miei bimbi, o ad una storia particolarmente emozionante. Ma la verità è che ogni piccolo che ha attraversato la mia vita ha portato con sé un piccolo o grande successo. Il bimbo che non parla, se non con le immagini e parole di un computer, ma riesce a comunicare il suo amore, la sua paura, la sua frustrazione attraverso lo sguardo e i gesti. E la sua famiglia, e chi gli sta intorno, che ha imparato ad ascoltare e leggere le sue espressioni, invece delle sue parole. La famiglia che ha volutamente ed espressamente scelto di mettere al mondo altri bimbi, per assicurarsi che la primogenita avrà sempre fratellini e sorelline che si prenderanno cura di lei, quando i genitori non ci saranno più. La famiglia che ha scelto di accettare il proprio figlio nel suo essere differentemente abile, invece di cercare in tutti i modi di insegnargli ad essere “normale.” In ciascuna di queste storie riesco a vedere la vera immagine di Dio; l’immagine di amore incondizionato, amore che non chiede un contributo, amore che vede in tutte le imperfezioni un disegno sempre e comunque perfetto. 

    * Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo

     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


     

    Main Menu