Campagna
    abbonamenti
    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    genn.-febbraio 2024


    Il numero di NPG
    dicembre 2023


    Newsletter
    genn.-febbraio 2024


    Newsletter
    dicembre 2023


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di GENNAIO-FEBBRAIO di NPG sulle strutture pastorali, e quello di DICEMBRE sulla PG degli ultimi 10 anni, sull'educazione alla pace.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: gennaio-febbraio 2024 e  dicembre 2023.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    Scheda/1. Atteggiamenti da sollecitare nei percorsi educativi


     

    (NPG 1995-07-30)

    A. Situazioni di fatto

    Le relazioni e l'intento del convegno sollecitano a prendere consapevolezza e a rendere ragione di un dato fondamentale: lo stretto rapporto, per ogni spiritualità, tra la vita quotidiana e i sacramenti, in particolare l'eucaristia e la riconciliazione.
    Nella pratica della vita dei giovani è invece frequente la constatazione di una frattura tra le due, tra sacramenti e vita quotidiana o, più in generale, tra celebrazione ed esistenza.
    Le ragioni di tale frattura possono rintracciarsi, rispettivamente, esaminando i due aspetti:
    - Da una parte la vita quotidiana sembra per certi versi caratterizzarsi per una logica dello scontato e del dovuto, opposto all'accoglienza del «dono» della salvezza, e per una sorta di individualismo, contrario a quella della comunitarietà della celebrazione.
    Però, al positivo, si intravvedono segni di direzione inversa e, inoltre, la maggior sintonia dei giovani ai nuovi linguaggi che passano attraverso il simbolico.
    - Dall'altra parte, sul versante dei sacramenti (o della celebrazione), si notano le seguenti difficoltà:
    • una forte carenza di formazione-educazione sacramentale (che solleciterebbe verso l'impegno di una rinnovata catechesi sacramentale); e in particolare si nota la permanenza di concezioni riduttive e distorte dei sacramenti (come precetto da osservare, come qualcosa di magico, la confessione unicamente come «lista di peccati» o funzionale al fare la comunione...);
    • un linguaggio «vecchio», non parlante, incapace di dire «la verità» o la significatività di quello che si celebra; quando non un sovraccarico di segni che confondono invece che «far parlare», o una povertà di segni.
    Un ulteriore aspetto di difficoltà a ricomporre la frattura sacramenti-vita quotidiana sta anche nella incapacità da parte degli educatori di rendere significativa la loro esperienza personale di spiritualità, vissuta come «fatto proprio» più che come terreno di comunicazione e di incontro con il modo dei giovani di accostarsi alla vita cristiana.

    B. Atteggiamenti esistenziali verso i sacramenti

    Sono da cogliere nel vissuto quotidiano quegli atteggiamenti e quelle esperienze (da rintracciare o da educare), in sintonia o nella direzione dei sacramenti dell'eucaristia e della riconciliazione: appunto perché esigito dall'integrazione fede-vita e per non fermarsi unicamente al livello dei comportamenti.
    Un elenco disordinato potrebbe essere il seguente:
    - Esperienza del limite come bisogno di aiuto e necessità degli altri.
    - Esperienza dell'incontro.
    - Senso comunitario, esperienza del «noi» (squadra, classe, gruppo).
    - Bisogno di superare i conflitti.
    - Esperienza della divisione e bisogno di ricomporre le lacerazioni.
    - Imparare a «chiedere scusa».
    - Ascoltare l'altro.
    - Ricevere qualcosa in dono.
    - La «sorpresa» di un incontro inaspettato, di una nuova conoscenza...
    Altri atteggiamenti sono poi da riscoprire come possibilità educative:

    - Riscoperta della gratuità di cui si è oggetto e di cui si può diventare capaci.
    - Educazione alla «riconoscenza».
    - Motivazioni e senso della «fatica», del «sacrificio».
    - Imparare a fermarsi a riflettere, a leggere «dentro», ed andare in profondita.
    - Superare le frustrazioni e capacità di ricominciare.


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Il filo di Arianna
    della politica


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI


    Santi giovani
    e giovinezza dei Santi


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


    Storie di volontari


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo


     

    Main Menu