Captain America

Chiara Giancona

Captain America


Steve Rogers è un ragazzo bassino e mingherlino che vuole arruolarsi come soldato per difendere la sua patria -gli Stati Uniti d’America- nella guerra contro i nazisti. A causa del suo aspetto fisico non ci riesce fino a quando non incontra uno scienziato, il dottor Erskine, che lo sottopone ad un esperimento scientifico grazie al quale diventa più forte, muscoloso e alto, trasformandosi in Captain America! Da qui in poi la sua vita cambia totalmente: diventa un idolo americano, un simbolo per la nazione, tanto che inizia a fare spettacoli e gira quasi tutti gli stati. Non si sente realizzato a pieno, perché il suo sogno è sempre quello di volersi impegnare sul campo. Durante uno spettacolo viene a sapere che un suo amico è stato catturato dall’Hidra - la divisione scientifica dei nazisti - e senza nessun ordine dall’alto decide di partire da solo per andare a salvarlo insieme ad altri soldati americani catturati. Combattendo duramente, riesce a riportare sani e salvi molti soldati americani che, con lui a capo, costituiranno poi una squadra arruolata per sconfiggere l’Hidra. Più avanti lo si vedrà impegnato con gli “Avengers” in più di un’avventura per vincere il male, tuttavia senza cedere all’odio e alla vendetta.
Captain America è un supereroe non dei giorni nostri ma del passato, da cui possiamo lo stesso prendere esempio. Ma cosa ci trasmette? Tanti sono i valori come il senso della patria, il desiderio di pace, l’aver fiducia negli altri, credere nel gruppo, ma qui intanto parliamo del suo sogno di non voler restare a guardare e combattere, la sua determinatezza nel farlo e, cosa più importante, il fatto che non si arrende mai.
Ognuno di noi ha dei sogni in cui magari altri non credono, dunque sta a noi essere determinati e perseveranti nel riuscire a realizzarli. Tutti ne abbiamo diritto e troveremo sempre qualcuno che crede in noi come il dottor Erskine. Possono essere i nostri genitori, un amico, un professore, che ci danno la carica e la forza per non lasciare perdere, ma per andare avanti. Una volta realizzato il nostro sogno, non bisogna arrendersi davanti agli altri ostacoli che la vita ci mette in mezzo. Se ci arrendiamo, abbiamo già perso all’inizio. Molte volte gli ostacoli ci fanno vedere tutto nero e sembra che non ci sia altra scelta, tuttavia in realtà c’è sempre un’altra occasione che è quella di non arrendersi mai, di andare avanti nonostante tutto e tutti per raggiungere quell’obiettivo. Un’altra caratteristica che prevale in Captain America e da cui prendere esempio è il forte senso dell’amicizia. A tutti i costi vuole salvare il suo amico anche rischiando la propria vita. In questo difficile lungo periodo è bello vedere in un supereroe un valore così importante e fortemente sentito. Molte volte ci fidiamo delle persone sbagliate, non ci accorgiamo di chi ci circonda e veramente ci vuole bene. È nel momento del bisogno che notiamo chi è un vero amico o meno. Dall’altra parte, se teniamo realmente al nostro amico, dobbiamo esserci sempre sia nei momenti felici che in quelli tristi. Non bisogna far prevalere le cose materiali, il successo, le passioni, bensì il cuore.