Campagna 
    abbonamenti

    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati

    articoli


    Il numero di NPG
    dicembre 2023
    NL DICEMBRE 23


    Il numero di NPG
    novembre 2023
    NL NOVEMBRE 23


    Newsletter
    dicembre 2023
    NL dicembre 23


    Newsletter
    novembre 2023
    NOVEMBRE 23


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Post it

    • On line il numero di DICEMBRE sulla PG degli ultimi 10 anni, e quello di NOVEMBRE, sull'educazione alla pace.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: dicembre e  novembre .
    • Attivate nel sito (colonna di destra) tre nuove rubriche per il 2023.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2019 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2019: 94 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2023 

    annateNPG


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 

    165 dossier


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     

    165 rubriche


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi

    165 autori


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2023 

    165 editoriali


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 

    165 voci npg 2


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

    165 libri 


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 

    165 vintage


    Animazione,
    animatori, sussidi

    animatori



    WEB TV

    webtvpic


    NPG Facebook

    facebook


    NPG Twitter

    twitter


    sitica1


    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email


    Senso della festa

    Carlo Molari

     

    In questi tempi si moltiplicano iniziative culturali, si rinnovano sagre popolari, si ripetono celebrazioni religiose. Si fa festa.
    Sono tradizioni consolidate nel tempo come espressioni di un'esistenza fondamentale dell'uomo di celebrare la vita con gioia.
    I balli popolari, i canti, molte forme di teatro e le manifestazioni sportive sono sorte come celebrazioni di vita compiute insieme gioiosamente.
    Importante però è individuare le ragioni e il fondamento della festa, le modalità e lo stile necessari perché non degeneri in dispersione di energie vitali e diventi esercizio di violenza. Le ragioni della festa stanno nella necessità di affermare il carattere fondamentalmente gioioso della vita umana: al di là delle difficoltà e della fatica l'uomo percepisce l'esistenza come un bene, da mettere in comune allegramente.
    Per questo solamente colui che ritrova nella sua prospettiva ideale le ragioni della vita è in grado di celebrarne con gioia la festa.
    Dove queste ragioni vengono meno, anche le feste perdono il loro significato e diventano occasioni di soprusi, di sfruttamento economico e di violenza.
    Non sono i giorni festivi a rendere gioioso l'uomo, ma sono gli uomini a rendere festosi i giorni. Le esperienze rinnovate di amicizia e di solidarietà, di perdono reciproco e di amore generoso sono i tratti interiori assolutamente necessari per un autentico rituale di festa.
    Non è possibile una manifestazione gioiosa di molte persone senza un minimo di simbolismo coordinato, che costituisce appunto il rito. La festa ha precisamente lo scopo di intensificare la vita collettiva e di esprimerne il valore con la gioia.
    Per il suo aspetto di gratuità la festa acquista oggi anche un'altra funzione: quella di liberarci dalla tentazione di dare peso solo a ciò che produce ricchezza. Ci sono dei beni comuni che valgono molto di più del denaro e dei prodotti economici: sono l'amicizia, il rispetto reciproco, il riconoscimento del valore altrui, la dedizione agli altri, il coinvolgimento di tutti nella vita pubblica. Per questo le feste che non coinvolgono tutti, che emarginano persone secondo criteri di potere o di ricchezza sono parzialmente efficaci, e lasciano un vuoto interiore.
    Anche le feste religiose hanno la medesima funzione: attraverso il ricordo di eventi memorabili servono ad alimentare la speranza, a esercitare la fiducia reciproca, a suscitare l'amore gratuito come condizioni per un fruttuoso cammino.


    NOVITÀ

    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo
    chiara massimo


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


    Pensieri, parole
    ed emozioni
    articoli


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca
    Rivista "Testimonianze"

    fiori albero


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI
    fiori albero


    rubriche

    Strumenti e metodi
    per formare ancora
    articoli


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù
    articoli


    Dove incontrare
    oggi il Signore
    articoli


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana
    articoli


    Evoluzione della
    pedagogia salesiana
     alt=


    Il filo di Arianna
    della politica
    edu civica


    Europa, giovani, PG
    Interviste ai responsabili
    articoli


    Vescovi e giovani
    Un dialogo "sinodale"
    articoli


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI
    articoli


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte
    articoli


    Maestro di
    vita spirituale
    Francesco di Sales e i giovani
    patto educazione


    Passeggiate nel 
    mondo contemporaneo
    200 citta


    Santi giovani
    e giovinezza dei Santi
    200 cop santi

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 

     

    Main Menu