Campagna
    abbonamenti
    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    maggio-giugno 2024
    600 cop 2024 2


    Il numero di NPG
    marzo-aprile 2024
    600 cop 2024 2


    Newsletter
    maggio-giugno 2024
    NL 3 2024


    Newsletter
    marzo-aprile 2024
    NL 2 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di MAGGIO-GIUGNO di NPG sui "buchi neri dell'educazione" e quello di MARZO-APRILE sulla narrazione biblica.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: maggio-giugnomarzo-aprile.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    Dov'è tuo fratello?



    (NPG 1969-12-86)

    RAZZISMO

    Canto: Di che colore è la pelle di Dio

    1. LE DISCRIMINAZIONI

    G Signore, ti voglio parlare, di Cam, di Set, di Jafet, di Isacco, di Ismaele, di Harlem, della Cashba, di Giuseppe venduto e del povero Lazzaro, del nord e del sud, di Gerusalemme e di Samaria, dei circoncisi e dei gentili, della pelle e del sangue, della classe, del censo, del fariseo e del pubblicano, del cuore dell'uomo diviso dal cuore del fratello da troppe frontiere.

    (diapositive)
    L Giù nel sud a Dixie
    – mi si spezza il cuore –
    hanno impiccato ad un albero
    il mio giovane amore negro.
    Giù nel sud a Dixie
    – corpo contuso appeso nell'aria –
    chiesi al bianco Signore Gesù:
    a che servono le preghiere?
    Giù nel sud a Dixie
    – mi si spezza il cuore –
    l'amore è un'ombra nuda
    su un nudo albero nodoso (canzone di una ragazza scura).

    (Voci dall'assemblea)
    1 Rubiamo loro i figli e le figlie e gettiamo loro patate per pietà. E a loro come alle nostre madri ordiniamo di gridare: «Heil Hitler»con quanto fiato hanno in gola (Brecht).
    2 E non esiste altro Dio all'infuori di Adolf Hitler (Brecht).
    3 II Sudan è uno per territorio. Dev'essere uno per la lingua e la cultura. Per ottenere questo siamo pronti a sopprimere i tre quarti della popolazione del sud. A noi preme la terra.
    4 Non vorrei rinascere bianco, perché non sopporterei l'idea di offendere quelli della mia razza. Non vorrei essere nero per non subire tanti soprusi. Forse sceglierei di essere un animale (un giovane negro).
    5 «Apartheid »: sembrano cose persino banali, ma pensateci un momento: un albero è un albero per i bianchi, e diventa un oggetto proibito per un nero: un bar serve acqua per l'assetato bianco; non ha acqua per l'assetato nero.
    6 Licenziati a Milano 30 manovali immigrati: non reggono al ritmo.

    2. LA RISPOSTA DELL'UOMO

    L Ogni genere dl discriminazione nei diritti fondamentali della persona, sia in campo sociale che culturale, in ragione del sesso, della stirpe, del colore, della condizione sociale, della lingua e della religione deve essere superato ed eliminato come contrario al disegno di Dio (GS 29).
    Non si può negare che non ci siano stati sforzi nel mondo per superare queste discriminazioni. Tutti gli strumenti umani, per quanto necessari, sono tuttavia insufficienti. La loro insufficienza però non dispenserà mai dall'usarli.

    T È tutta la strada di Gerico
    che dobbiamo rifare.
    Perché gli uomini cessino di essere battuti e spogliati,
    quando camminano su quella grande strada
    che è la vita.

    Canto: Il 18 di novembre

    3. IL RAZZISMO QUI, IN MEZZO A NOI
    (conversazione con l'assemblea, alla scoperta di situazioni locali)

    4. CRISTO FRATELLO UNIVERSALE

    G Avendo tutti gli uomini, dotati di anima razionale e creati ad immagine di Dio, la stessa natura e la stessa origine, godono della stessa vocazione e del medesimo destino divino. È necessario riconoscere ognor più la fondamentale uguaglianza fra tutti (GS 29). Ma il peccato genera opposizioni, divisioni, è la vera sorgente di disuguaglianza. Con la sua morte Cristo ha distrutto il peccato, ha abbattuto ogni divisione tra gli uomini, ci ha riconciliati tra noi e Dio. Egli è la nostra pace.

    L Cristo è la nostra pace: ha fatto dei due popoli, ebrei e pagani, un solo popolo; ha abbattuto il muro che li separava, l'inimicizia, per formare in se stesso un solo uomo nuovo e fare pace, per riconciliarli con Dio, ambedue in un unico corpo, mediante la croce, dopo aver ucciso in se stesso l'inimicizia. È venuto ad annunciare la pace: pace per quelli lontani, pace per quelli vicini. Per lui, gli uni e gli altri, abbiamo, in un medesimo spirito, accesso al Padre (Ef 2,14-18).

    G Cristo è l'amico di chi non ha amici, di chi è solo, dell'uomo ai margini della vita, dell'uomo che per 38 anni non ha trovato uno che lo aiutasse. L'umanità guarda a lui. Ed egli risponde.

    T Signore, se tu vuoi, mi puoi mondare.
    L Lo voglio: sii mondo.
    T Se riesco anche solo a toccare le sue vesti, sarò guarito.
    L Figlia, la tua fede ti ha salvata: va' in pace e sii guarita.

    G Avvenne che due ciechi, avendo udito che passava Gesù, si misero a gridare:
    T Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di noi.
    G La folla li sgridò per farli tacere, ma quelli gridavano più forte:
    T Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di noi.
    L Che volete che vi faccia?
    T Signore, che possiamo vedere.
    L Andate, e si aprano i vostri occhi!

    G Ora Gesù salì a Gerusalemme. C'era là, presso la piscina chiamata Bethesda, un uomo ammalato da 38 anni. Gesù, vedendolo disteso e saputo che già da molto tempo era in quello stato, gli dice:
    L Vuoi guarire?
    T Signore, non ho nessuno che quando l'acqua è agitata,
    mi cali nella piscina;
    e così, mentre vado, un altro scende prima di me.
    L Levati, prendi il tuo giaciglio e cammina!
    G All'istante, quello guarì, prese il suo giaciglio e camminava.
    T Non conta più essere giudeo o greco,
    né essere schiavo o libero,
    né essere uomo o donna,
    perché tutti siamo un essere solo
    in Cristo Gesù.

    G Preghiamo!
    T Signore,
    che nell'ultima cena pregasti:
    Padre, siano una cosa sola come noi siamo uno:
    io in loro, e tu in me, affinché siano perfetti nell'unità
    e il mondo riconosca che tu mi hai mandato
    e li hai amati come hai amato me.
    Fa' che questo nostro incontro nel tuo nome,
    faccia di noi una cosa sola.
    Aiutaci a costruire con pazienza e coraggio,
    una vera comunità di persone libere e responsabili,
    che eliminano tra loro ogni forma di razzismo,
    che sanno donare e ricevere,
    che sanno soffrire insieme e godere insieme,
    che si perdonano l'un l'altro.
    Signore,
    non lasciarci arroccati, barricati,
    nel nostro egoismo,
    ma rendici persone aperte, capaci di amare.

    Canto: Uscite dal guscio, nazioni («Salmi»di Giombini)


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo

     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


     

    Main Menu