Passeggiate nel

mondo contemporaneo

480 citta

È una rubrica, questa, che avrà il suo sviluppo parte nel sito e parte nel cartaceo.
E l'idea di essa è balzata quasi spontanea alla lettura del pregevole numero 1/2018 di ITINERARI (ed esperienze di cristiani nel mondo del lavoro), edita dalle Edizioni Solidarietà a cura del Centro Studi Bruno Longo di Torino.
Il titolo era "Sei passeggiate nel bosco contemporaneo" (con immediato richiamo a Umberto Eco), a cura di Oreste Aime, che aveva fatto di un "problema editoriale" (il mancato arrivo di alcuni articoli) una pregevole opportunità (come il panettone da una dimenticanza del fornaio!) per offrire al lettore - utilizzando diversi fili narrativi - un percorso di comprensione nel mondo contemporaneo.
Filosofia, sociologia, antropologia, informatica, scienza, teologia, riflessione sapienziale... tutti strumenti utili per cogliere uno o vari aspetti del mondo che viviamo, di una contemporaneità che perlopiù ci sfugge, essendo il nostro occhio (della mente) più abituato alle distanze (del passato e magari anche del futuro).
I libri che lui presentò sono davvero significativi in questo percorso di comprensione.
Qui sotto, come inizio della rubrica, riportiamo i vari capitoli di quel numero, per avviare il lettore.
E per la gentilezza del permesso di pubblicazione ringraziamo sentitamente l'Autore e l'Editore sopra citati.
Ma poi intendiamo procedere noi di NPG per offrire nuovi strumenti concettuali, reti interpretative.
Abbiamo chiesto ai membri della Redazione di dirci sei libri culturalmente significativi, secondo loro, in questa direzione, e utili anche per gli operatori pastorali perché possano fare una lettura "filtrata" dalle loro esigenze e dai loro bisogni (non è a questo anche che aiutano i libri validi?).
Abbiamo avuto molte (diversificatissime) risposte... e adesso a mano a mano ognuno di loro presenterà "il primo della sua lista".
È un invito ad addentrarci nella vita del mondo e della sua comprensione, non solo per "contemplare" il mondo ma per (pastoralmente) "trasformarlo". Parola grossa... ma qualche passetto non è proprio possibile farlo? Altrimenti cosa diciamo ai giovani, che va sempre tutto bene e che il regno di Dio è soltanto qualcosa di ultraescatologico?
Il primo passo sarà ovviamente la pubblicazione sulla rivista, poi la "messa on line" qui.
PS. Qui la rivista ITINERARI on line, con possibilità di accesso - in modo aperto e gratuito - a tutti i numeri del 2019.


SEI (più una) PASSEGGIATE NEL BOSCO CONTEMPORANEO

Oreste Aime

1. La quarta rivoluzione. Il mondo nell’infosfera
(Luciano Floridi, La quarta rivoluzione. Come l’infosfera sta trasformando il mondo, Cortina, Milano 2017 - ed. or. 2014)

2. Autodeificazione
(Noah Yuval Harari, Homo Deus. Breve storia del futuro, Milano, Bompiani 2017 - ed. or. 2015)

3. Indicibile eppur visibile. Una catastrofe annunciata
(Roberto Calasso, L’innominabile attuale, Adelphi, Milano 2017)

4. Il mondo in metamorfosi
(Ulrick Beck, La metamorfosi del mondo, Laterza, Roma-Bari 2017 - ed. or. 2016)

5. Indietro tutta!
(Zygmunt Bauman, Retrotopia, Laterza, Roma-Bari 2017 - ed. or. 2017)

6. Nel tempo e nei luoghi della complessità
(Mauro Ceruti, Il tempo della complessità. Conversazioni con Walter Mariotti, Cortina, Milano 2018)

7. Autonomia degli stili di vita e spiritualità
(Luigi Berzano, Quarta secolarizzazione. Autonomia degli stili, Mimesis, Milano-Udine 2017)



RECENSIONI D'AUTORE

La redazione di NPG

(da gennaio 2021)